Torna alla pagine di presentazione
 
ti trovi in: Aree - Promozione
 
Promozione

Area promozione della genitorialità diffusa e sviluppo della comunità

I servizi, i progetti e le iniziative raggruppati in quest’area si caratterizzano come azioni finalizzate allo sviluppo delle comunità locali, muovendosi essenzialmente lungo tre direttrici, fortemente intrecciate alle aree della formazione e del sostegno:

  • la costruzione di connessioni, alleanze, collaborazioni e forme di coordinamento e di reciproco supporto fra coloro che vivono e operano nel medesimo contesto sociale, riguardo al tema della genitorialità (es. tavoli tematici su prima infanzia, adolescenza, ecc.; patti educativi fra famiglie risorsa e famiglie temporaneamente in difficoltà; percorsi per genitori di culture diverse);
  • l’attivazione e la promozione di potenzialità presenti in singoli, famiglie, gruppi, istituzioni e complessivamente nella comunità locale (es. percorsi finalizzati alla nascita di gruppi/associazioni di genitori; valorizzazione delle competenze dei rappresentanti di classe nella scuola o dei genitori negli spazi gioco; interventi di promozione della genitorialità sociale);
  • la ricerca e la sperimentazione finalizzate a migliorare la capacità locale di risposta ai bisogni sociali (es. laboratori di comunità su modelli e pratiche educative; forme condivise di accudimento dell’infanzia).  

La molteplicità dei livelli di azione presenti, dei temi e degli oggetti di lavoro affrontati, dei soggetti chiamati in causa testimonia la ricchezza, la complessità e il grado di innovazione di queste azioni e nel contempo suggerisce l’importanza di una riflessione sugli elementi di efficacia che caratterizzano questi percorsi.  

L’evidente impronta locale, data dalla prevalenza del comune come territorio di riferimento, indica la tensione verso interventi specificamente mirati e potenzialmente in grado di determinare cambiamenti significativi dentro i processi e le interazioni di comunità, tanto più possibili, quanto più queste azioni si configurano come progetti radicati e non come iniziative sporadiche. Da evidenziare anche la presenza di forti intrecci fra soggetti pubblici e privati, fra operatori sociali professionisti e cittadini volontari, fra dimensioni di pensiero e operatività.  

I promotori delle attività sono prevalentemente soggetti pubblici: ciò evidenzia un dato di opportunità e uno di concreta possibilità che la promozione della genitorialità sia area di specifico interesse e di azione degli enti locali. Questo non esclude affatto il coinvolgimento di altri soggetti, che infatti sono presenti in regime di partnership, concorrendo significativamente alla realizzazione delle iniziative.  

I destinatari più frequenti delle azioni di quest’area sono le famiglie (e i genitori spesso identificati per fasce d’età) e, in seconda battuta, le agenzie educative; numerose sono le schede che si rivolgono contemporaneamente a entrambe queste categorie di interlocutori. La comunità locale può essere considerata come destinatario indiretto, ma presente, dei progetti; in alcuni casi la sua ri-costruzione/vivacizzazione viene posta come obiettivo dichiarato dell’intervento.  

Dall’analisi delle schede pervenute è possibile tracciare un quadro delle linee di tendenza che caratterizzano le proposte, delle principali tematiche che vengono affrontate e indicare alcuni orientamenti di buone prassi.  

 
Nuvola dei tag           
 
 

Visualizzare le attività: Chiuse      In corso

     
Risultati relativi al tag patto educativo
  Luogo Titolo scheda
1 ambito della valle brembana progetto famiglie accoglienti
2 bergamo supporto alla rappresentanza genitori nella scuola
3 rovetta verso un'alleanza tra genitori e agenzie educative
4 seriate "simone cerca un tesoro… reti familiari e comunità locale"

 
 
Menu di navigazione
 
PROVINCIA DI BERGAMO - Settore Politiche Sociali
via Camozzi - Passaggio Canonici Lateranensi, 10 - 24121 Bergamo - Tel. 035 387.577 - Fax 035 387.659